Connettiti con noi

Hanno Detto

Nuovo stadio, Antonello: «È il momento di passare ai fatti, inaugurazione nel 2027»

Pubblicato

su

Il dirigente dell’Inter Antonello ha parlato del nuovo stadio e delle tempistiche per l’inaugurazione

Alessandro Antonello, CEO corporate dell’Inter, intervenuto all’Italian Sports Day dall’Expo di Dubai, ha parlato del nuovo stadio e delle tempistiche per l’inaugurazione. Le sue parole riportare da Calcio&Finanza. 

PROGETTO – «Essenziale per garantire una ripresa con nuovo slancio per i club, ma anche per la nostra città, è il progetto per il Nuovo Stadio di Milano e per il distretto dello sport entro il quale sarà inserito.La nostra ambizione è quella di costruire un impianto moderno, innovativo, all’altezza dei nostri tifosi, degli atleti e della città di Milano, una struttura che viva 365 giorni all’anno e che infonda nuova linfa vitale, verde e sportiva a tutto il distretto. Presto sarà annunciato il progetto vincitore per lo stadio e i prossimi passi per lo sviluppo del progetto, che ci aspettiamo porti all’inaugurazione del nuovo impianto nel 2027. Colgo l’occasione per chiedere a tutte le istituzioni presenti qui ad EXPO2020 di sostenerci in questo progetto, importante non solo per la città di Milano ma per tutto il Paese e il sistema calcio. Il Meazza sarà protagonista della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Milano-Cortina, è interesse di tutti gli stakeholder che questa avvenga in un contesto di pregio e senza problematiche logistiche».

DIBATTITO POLITICO – «Ci auguriamo che tutte le discussioni politiche in corso oggi possano concludersi il prima possibile per partire con i lavori, è il momento di passare ai fatti perché tutti abbiamo bisogno di una nuova infrastruttura a Milano. È un progetto congiunto con il Milan, importante per i club ma anche per la città».

CORE BUSINESS – «Il nostro core business è stato e rimarrà comunque sempre il calcio. Anche in questo ambito il percorso degli ultimi anni ci ha reso in grado di portare una grande gioia ai nostri tifosi: siamo i Campioni d’Italia in carica, siamo tornati a vincere lo Scudetto dopo undici anni e abbiamo quindi l’orgoglio di rappresentare l’Inter da Campioni d’Italia anche in Europa. È un grande onore per noi avere portato qui al Padiglione Italia la coppa dello Scudetto 20-21, che porta il nome del nostro Club».

MONCLER – «Possiamo annunciare la collaborazione con Moncler , che vestirà la prima squadra a partire da questa stagione».

SPORT – «Lo sport è un veicolo essenziale per ogni paese per il proprio posizionamento a livello globale, uno strumento per creare e mantenere relazioni con il mondo, grazie ai valori universali di cui è portatore. Inoltre, lo sport è in grado di creare dei ponti tra le culture e di piattaforme di interscambio commerciale. La complessità portata dalla situazione pandemica ha messo tutta la industry del calcio di fronte alla necessità di affrontare finalmente il cambiamento: un cambio di passo, una apertura verso l’innovazione e verso nuovi orizzonti globali sono necessari per garantire un futuro al nostro sport».

INTERNAZIONALI – «All’interno di questo percorso si inserisce quello di crescita globale dell’Inter. Il nostro Club è internazionale da sempre, dalla nostra fondazione, è nel nostro DNA. È questo è ancor più vero e concreto dall’arrivo di Suning nel 2016. L’Inter ha quindi intrapreso un percorso di crescita che ha portato il Club in questi anni ad affermarsi sempre di più a livello internazionale come un brand di eccellenza del Made in Italy nel mondo. I colori nerazzurri si sono trasformati da icona dello sport a icona culturale, in grado di dialogare con le nuove generazioni e collaborare con il mondo del fashion e del lifestyle».

INTER MEDIA HOUSE – «Nel 2017 è nata Inter Media House, che ci permette di porre l’attenzione verso la creazione di contenuti sempre più localizzati, destinati a mercati globali e rilevanti per le nuove fanbase: si va oltre i 90 minuti in campo per aprirsi alla realtà che si trova dietro le quinte dell’attività sportiva di eccellenza».

ESPORTS – «Inter si sta posizionando sempre di più come un brand di entertainment: i competitor, per noi come per tutti i grandi club, non sono più solo le altre squadre di calcio ma soprattutto i grandi player dell’intrattenimento, come le piattaforme di streaming o di gaming. Questo viaggio ha visto l’Inter avvicinarsi sempre più ai propri tifosi in tutto il mondo, grazie allo spirito innovativo e alla ricerca di nuove forme di dialogo: ciò ha portato il Club a sfruttare le piattaforme digitali emergenti e i settori in forte crescita tra i più giovani come quello degli Esports».

NUOVO LOGO – «Il lancio del nuovo logo è stata la consacrazione di questo percorso: la nuova identità visiva ha reso il nostro brand sempre più contemporaneo e internazionale, più adatto a dialogare con le nuove generazioni, con un pubblico sempre più digitale e attento all’estetica e capace di esaltare l’internazionalità del Club e il legame con Milano. Questa evoluzione ci permette di essere rilevanti anche oltre il mondo del calcio: in questi anni l’Inter ha consolidato il proprio posizionamento nei mondi del lifestyle e del fashion, affermandosi sempre di più come un brand cool e premium».

NUOVA SEDE«Il percorso di crescita ha riguardato anche le nostre strutture: nel 2019 abbiamo inaugurato la nuova sede del Club nel cuore del nuovo distretto dell’innovazione di Milano e abbiamo inoltre rinnovato le nostre strutture sportive, dal centro di allenamento della prima squadra ad Appiano Gentile agli impianti del settore giovanile. Le nuove strutture, innovative e moderne, rispecchiano l’ambizione e la visione futura della Proprietà e del Club e sono state create con l’obiettivo di raggiungere nuovi e sempre più elevati standard di qualità con un’attenzione particolare alla tutela dell’ambiente e al tema della sostenibilità».