Connettiti con noi

Hanno Detto

Inter, il ritorno di Mou: «Ha respinto anche l’assalto di Conte…»

Pubblicato

su

Dopo 12 anni, José Mourinho è pronto a riassaporare il clima di San Siro in nerazzurro. Da avversario ma non da nemico

22 Maggio 2010, l’ultima gloriosa apparizione di José Mourinho da allenatore dell’Inter. A distanza di quasi 12 anni da quella notte, lo Special One è pronto a incontrare i tifosi dell’Inter tornando a San Siro con la sua Roma. Un ritorno da avversario ma non da nemico, visto che il suo nome resterà per sempre scolpito nella storia nerazzurra, nonostante i tanti anni di assenza e le recenti vittorie, arrivate con un allenatore reduce da una storia totalmente diversa.

«Per la precisione – scrive La Gazzetta dello Sport – sono passati 4293 giorni dall’ultima volta: i neonati nerazzurri di allora hanno aspettato le medie per tornare a vincere. Era il 9 maggio 2010, penultima di campionato contro il Chievo e lo scudetto era ancora appeso nella lotta contro la Roma di Ranieri. Da allora Mou non ha più vissuto da protagonista un San Siro nerazzurro anche perché, come è noto, nella notte incantata di Madrid scelse di non tornare a Milano per festeggiare col resto della compagnia (…). Lui che più volte ha ribadito l’unicità del suo percorso interista, soprattutto quando il vecchio “nemico” Antonio Conte stava pericolosamente entrando nei cuori del vecchio popolo. Assalto respinto, nel totem di ogni interista Mou starà sempre e solo accanto al Mago Herrera».

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano