Connettiti con noi

News

Fisco, Inter la più indebitata. Ma le conseguenze potrebbero essere lievi

Pubblicato

su

Nella classifica dell’indebitamento fiscale, i nerazzurri sono primi con 50 milioni. Un debito che può essere spalmato su più anni, come per ogni società. In pericolo altri Club di Serie A

L’Inter è prima e non è una buona notizia. È la classifica dell’indebitamento col Fisco stilata da Il Fatto Quotidiano. In testa ci sono i nerazzurri che nel 2022 non hanno saldato Irpef e contributi per circa 50 milioni. Al secondo posto le due squadre della Capitale: la Lazio con 40 milioni, la Roma 38.
Non si salva nessuno, dopo la tremenda parentesi (anche economica) del Covid.

La Juventus ne ha 30, il Napoli circa 25.


Nello specifico, questa è la classifica:
Inter – 50 milioni di euro
Lazio – 40 milioni di euro
Roma – 38 milioni di euro
Juventus – 30 milioni di euro
Napoli – 25 milioni di euro
Fiorentina – 15 milioni di euro
Milan – 10 milioni di euro


DEBITO NON SIGNIFICA PERICOLO – Attenzione, però, perché l’indebitamento diventa pericoloso quando c’è difficoltà a pagare, quindi le cifre in termini assoluti vanno ponderate, come sottolinea Calcio e Finanza, che indica in Verona e Sampdoria le situazioni più a rischio. Ma anche la Lazio di Lotito e il Torino di Cairo, senza tralasciare Empoli, Lecce e Udinese.


Il Governo e il Ministro Abodi escludono trattamenti di favore, ma come per qualsiasi società in debito, una volta ricevuto l’avviso bonario si può spalmare la cifra su più anni, con la mora del 10%. Non ci sarebbero neppure penalizzazioni in classifica, visto che i prossimi controlli federali sono a febbraio e la FIGC accetta accordi col Fisco. Che però vanno onorati.

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano