Connettiti con noi

Hanno Detto

Calvarese, ex arbitro: «Fallo di mano di Dumfries? 2 possibilità»

Pubblicato

su

L’ex arbitro Giampaolo Calvarese ha spiegato cosa prevede la normativa arbitrale in caso di fallo di mano in area

L’ex arbitro Giampaolo Calvarese è intervenuto a Calcio e Finanza a spiegare cosa succede per l’arbitro in caso di fallo di mano in area, dopo l’episodio avvenuto durante Inter-Barcellona e il dubbio tocco di Dumfries:

LE PAROLE– «Il fallo di mano resta una delle chiamate più difficili per un direttore di gara, visto che è una delle poche situazioni dove va ancora valutata la soggettività, ma il regolamento ha provato ad oggettivizzare il più possibile anche questa fattispecie. Qui ci sono due possibilità: o Dumfries si manda da solo la palla sulla mano, in una autogiocata, e quindi non è calcio di rigore. Oppure il terzino nerazzurro non prende la palla con la testa, ma la sfera va direttamente sulla mano e allora in questo caso è calcio di rigore perché per geometria il braccio è sopra le spalle. In questi casi la tecnologia è fondamentale, visto che dal campo sarebbe impossibile capire la dinamica. Ma Van Boekel, VAR espertissimo, non ha avuto però immagini abbastanza chiare per poter dirimere l’arcano. E così, come da protocollo Var, quando non ci sono immagini chiarificatrici, rimane la decisione del campo. Giusto o sbagliato? Non sta a noi giudicarlo. Ma di sicuro sia Vincic che Van Boekel hanno fatto ancora una volta il loro lavoro fino in fondo: hanno deciso»

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano