Cuadrado, oggetto misterioso o vittima degli infortuni in casa Inter?
Connettiti con noi

Focus

Cuadrado, oggetto misterioso o vittima degli infortuni in casa Inter?

Pubblicato

su

La situazione attuale di Juan Cuadrado all’Inter: una stagione mai cominciata e semplicemente tormentata dagli infortuni

Tra il dire e il fare c’è sempre di mezzo il campo, ma quando la bilancia tende ad essere influenzata dagli infortuni è assai difficile ritagliarsi spazio: soprattutto quando si gioca in una squadra come l’Inter (sempre disposta a schierare i migliori indipendentemente dall’età e nome che si porta sulla maglia).

Arrivato tra le polemiche visto il suo passato bianconero e nel ben mezzo del tradimento di Lukaku (destinato a finire alla corte della Juve che avrebbe soltanto intensificato un fuoco già comunque abbastanza caldo) si pensava che l’approdo del colombiano potesse imboccare una delle due strade: oggetto misterioso deludendo le aspettative oppure un graduale impatto (anche soltanto per 20 minuti) qualitativo all’interno del contesto Inter. Il ritiro estivo aveva anche alimentato molte aspettative sul suo conto, considerando che non solo i nerazzurri hanno ripreso a saltare l’uomo sulla fascia, ma anche alzare il livello della squadra. Basta pensare al salto di qualità fatto da Dumfries dopo una stagione praticamente anonima l’anno scorso nonostante comunque un buon Mondiale con l’Olanda.

La sua scelta inoltre aveva presentato grande ottimismo sulla sua utilità: «Sono molto contento: ringrazio Dio per questa opportunità. Per me è un onore essere qui, in una delle più grandi squadre d’Europa: sono felice. Avevo tante offerte, l’Italia però è una seconda casa per me. La mia famiglia è molto legata a questo paese, c’era la possibilità di rimanere qui con una grandissima squadra, considerando la storia di questo Club: ho scelto l’Inter perché tutti sappiamo cosa rappresenta a livello mondiale. L’importante è che io e la mia famiglia stiamo bene, abbiamo avuto la possibilità di rimanere in quella che per noi è casa: sicuramente sarà la scelta migliore. L’allegria: cerco sempre di fare ogni cosa con il sorriso sulle labbra. In campo mi piace dimostrarla, penso che sia una delle mie caratteristiche più importanti».

Per lui fino ad ora soltanto 4 presenze, 1 assist e tanti infortuni che lo hanno costretto a rimanere lontano dal campo. Dall’altra parte però le chance vengono valutate anche in base a ciò che rende la squadra, e l’Inter senza Cuadrado ha fatto tutto, tranne che risentire l’assenza del colombiano: Dumfries corre e serve assist, Dimarco è in piena forma, Carlos Augusto si dimostra affamato e talentuoso ed infine l’usato sicuro Matteo Darmian. Anche volendo inserire lo stesso Cuadrado si farebbe molta fatica ad inserirlo. Certo, può sempre risultare utile alla causa, ma dall’altra parte i nomi citati in precedenza sono intoccabili.

In più c’è anche da considerare un altro aspetto: l’Inter è nel ben mezzo di un cambio generazionale molto importante, e mantenere un giocatore di una certa età con il passato alle spalle potrebbe pesare dal punto di vista del bilancio. Non che i nerazzurri brillino in termini di giovinezza, ma un conto può essere l’Acerbi o il Sommer di turno (all’altezza della situazione), un altro è Cuadrado.

Per poter giudicare le sue prestazioni sul campo occorrerà aspettare ancora del tempo, e non si può escludere una sua possibile utilità, anche se la strada è attualmente tutta quanta in salita. Dall’altra parte l’Inter però si sta guardando attorno in ottica calciomercato cercando esterni destri non soltanto all’altezza, ma anche giovani per abbassare l’età media della squadra.

Tutto dipenderà dal suo rendimento, ma sicuro un piede è già fuori dall’Inter in parte non per colpa sua. Serve continuità e stare al passo con dei compagni di squadra che stanno andando ai mille all’ora sotto tutti i punti di vista. Un passo alla volta, si spera con risultati migliori.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano