Connettiti con noi

Inter Women

Women, Pandini, Portales e Simonetti si raccontano: «Ecco come siamo diventare giocatrici»

Pubblicato

su

Le tre giocatrici nerazzurre Pandini, Portales e Simonetti si sono raccontate ai canali ufficiali nerazzurri intervistate da Alice De Bortoli

P: «Io preferivo a giocare a pallone con i miei amici che stare con le mie campagne. Il mio miglior amico si è iscritto ad una scuola di calcio dell’oratorio. Ho capito con il tempo che volevo giocare, ora questo sogno si sta realizzando. Sono iscritta alla magistrale e studio un po’ di più, anche se mi dispiace non riuscire a seguire l’università»

S: «Io ho iniziato grazie a un mio compagno di scuola che ho voluto seguire. Io volevo fare l’attrice, ho capito con il tempo che volevo continuare con il calcio. Ogni giorno ci alleniamo al mattino, nel tempo libero mi piace uscire, a volte faccio dei corsi inglese per imparare bene la lingua»

PO: «Io ho imparato grazie a mio papà a giocare che mi ha attaccato la passione. Io mi alleno, mangio e poi faccio il pisolino post allenamento. A volte studio, vorrei entrare nella polizia e mi sto preparando.

De Bortoli: «Seguivo il calcio con la mia famiglia, poi mi sono attaccata molto all’Inter. Mi piace tanto andare allo stadio, quando posso vado sempre, trasmette delle grandi emozioni. Mi piace commentarlo il calcio, a giocare ce ne sono tante più brave di me»