Connettiti con noi

News

PAGELLE Torino Inter: Sanchez salvifico, Ranocchia imbarazzante – VOTI

Pubblicato

su

Torino-Inter, match della 29° giornata del campionato di Serie A: pagelle e voti della sfida

Pagelle e voti della sfida della 29° giornata del campionato di Serie A tra Torino e Inter: la squadra nerazzurra trova nel recupero il pareggio grazie al neo-entrato Sanchez dopo il vantaggio dei padroni di casa firmato da Bremer.

Handanovic 6,5 – Gli mancano i giusti riflessi sulla zampata di Bremer. Poco dopo chiude lo specchio a Belotti evitando il raddoppio del ‘Toro’, replicando nella ripresa sull’incornata di Izzo.

Skriniar 5,5 – E’ nei paraggi di Bremer sul gol del brasiliano ma rimane immobile. Non ripete l’impeccabile prestazione di Liverpool: non è il solito muro davanti a capitan Handanovic.

Ranocchia 4,5 – Belotti stravince il duello anche senza segnare. Imbarazzante nella serata piemontese e graziato da Guida quando frana sul capitano granata sul finire del primo tempo.

Bastoni 5,5 – Prestazione sottotono, in balia degli eventi. Ammonito nel finale di tempo: Inzaghi lo lascia negli spogliatoio all’intervallo (46′ Dimarco 5,5 – Anche il canterano nerazzurro soffre l’intraprendenza delle punte granata).

Darmian 5 – Vojvoda gli crea diversi pericoli a sinistra. In affanno quando deve constatare gli avversari, incide poco o nulla anche in fase di spinta.

Barella 5,5 – Corsa e sacrificio non mancano mai, però è poco lucido palla al piede. Gli manca il guizzo e tutta la squadra ne risente.

Vecino 5 – Non ha la stoffa per giocare in quel ruolo: mancano idee e gambe rispetto alla bussola Brozovic. Inzaghi sbaglia ma l’uruguaiano – a parte il cross interessante per Dzeko – non ripaga la sua fiducia (68′ Vidal 6,5 – Vivace e subito nel vivo della partita. Sfiora la rete dell’1-1 con un destro dal limite e partecipa al pareggio dell’amico Sanchez).

Calhanoglu 6 – I pericoli per il Torino arrivano dai piazzati velenosi del turco. Cerca alle volte di non far rimpiangere Brozovic ma ci riesce solo a tratti: lui almeno ci prova (76′ Correa 5,5 – Non ha tempo né occasioni per incidere).

Perisic 5 – Spento e stanco, forse la peggiore prestazione stagionale. Non affonda mai e non crea pericoli sul binario mancino. Stasera delude anche il croato (46′ Gosens 6 – Non ha il ritmo dei tempi migliori. Salva un gol fatto su Brekalo che avrebbe probabilmente chiuso in anticipo il match).

Lautaro Martinez 5 – Ingabbiato dall’attentissima difesa di casa. A parte un bel colpo di testa respinto da Berisha, combina davvero poco. Brutta copia del Lautaro ammirato con Salernitana e Liverpool (68′ Sanchez 7 -Carta della disperazione di Inzaghi che funziona: è il guizzo del folletto cileno al 3′ di recupero a salvare il tecnico piacentino e l’Inter).

Dzeko 5,5 – Lotta e si muove lungo tutto il fronte offensivo. Bremer però è un osso duro e gli concede poco. Si divora di testa due ghiotte occasioni nella ripresa: la chance nel finale grida ancora vendetta. Si riscatta parzialmente con l’assist per la rete di Sanchez.

All. Inzaghi 5 – Sbaglia formazione: pessime le prove di Ranocchia e Vecino, in campo per sostituire rispettivamente de Vrij e Brozovic. L’approccio non è quello della grande squadra e va subito in difficoltà sotto i colpi di un Torino scatenato nel primo tempo. Guida gli dà una mano negando un rigore solare ai padroni di casa e Sanchez lo salva nel recupero. Milan e Napoli scappano, con l’Inter che rimane lontana parente dalla formazione schiacciasassi ammirata nella prima parte di campionato.