Connettiti con noi

Hanno Detto

Marotta: «Passare il turno è il primo obiettivo stagionale. Rinnovi? Sono ottimista»

Pubblicato

su

Il direttore generale dell’Inter Beppe Marotta ha parlato nel pre partita della gara di San Siro contro lo Shakhtar

Le parole di Beppe Marotta, direttore generale dell’Inter, nel pre partita di San Siro contro lo Shakhtar ai microfoni di Skysport.

PERISIC E DARMIAN «Un percorso di crescita, giocatori maturi ed esperti, nulla di straordinario perchè sono due giocatori importanti».

OTTAVI«Sicuramente è il primo obbiettivo stagionale, siamo consapevoli del valore dell’avversario. Sabato grande livello di concentrazione e maturità, è il momento giusto per centrare l’obbiettivo».

RINNOVI«Siamo consapevoli di offrire un club appetibile, l’Inter ha una storia e un palmares da rispettare e queste cose non si trovano altrove. I nostri giocatori hanno capito questo e sono ottimista sui rinnovi, dopo Barella e Lautaro proseguiremo con gli altri».

MERCATO – «Credo che il ciclo iniziato con Conte e poi con Inzaghi va avanti, a livello nazionale ed europeo. C’è consapevolezza dei mezzi e di poter raggiungere i traguardi».

RESPONSABILITÀ – «Abbiamo attraversato mesi difficili, situazioni da superare, e lo abbiamo fatto con garanzie dalla proprietà. Il nostro coraggio la caratteristica più importante, abbiamo scelto un allenatore giovane e abbiamo composto una rosa che hanno risposto alle nostre aspettative: non sempre chi spende di più vince. I giocatori sono maturi per affrontare tutte le competizioni, anche la più prestigiosa come la Champions».

LE PAROLE A SPORT MEDIASET

OBIETTIVO – «Primo obiettivo della stagione importante, vogliamo fare bella figura, garantire una bella prestazione e conquistare il passaggio del turno. Sarebbe motivo di grande lusinga per tutti noi. Sicuramente sarebbe importante per la squadra, per i tifosi, per la società che dopo 10 anni si ricollocherebbe in un palcoscenico consono alla sua storia. La partita sarà difficile, ma speriamo di onorarla nel migliore dei modi».

MERCATO – «Non guardiamo ai 10-12 milioni in più, ma sicuramente ben vengano. La nostra strategia è decisa ad inizio anno, i ricavi del passaggio del turno non influenzano il nostro cammino».

BROZOVIC «Oggi è importante l’appuntamento di stasera, da domani penseremo a domenica. Ci sono tanti impegni ravvicinati, i rinnovi sono aspetti secondari che gestiamo con tranquillità, senza patema d’animo».