Connettiti con noi

Hanno Detto

Materazzi: «Spero Barella decida Juve Inter. Dybala in nerazzurro? Mi piacerebbe»

Pubblicato

su

Marco Materazzi, storico ex difensore dell’Inter, ha parlato a La Gazzetta dello Sport della corsa scudetto e del Derby d’Italia. Le sue parole:

VISIONE – «La mia visione del calcio è romantica, forse antica, ma a volte le cose succedono anche per quest’abitudine di cominciare il gioco dal basso, palla al piede. Per questo l’Inter non è più padrona del proprio destino. Noi giochiamo diversamente».

LANCI LUNGHI«Il momento simbolico in cui l’Inter ha perso le sue certezze è quello della scivolata di Brozovic nel derby. Palla a Sanchez che, in equilibrio precario, l’ha persa, e il Milan è andato in gol. Da lì, tutto è cambiato. E’ come se si fosse spento qualcosa. E’ sopraggiunta la paura, sono mancate le certezze».

JUVE INTER«Ora l’Inter deve ritrovare la strada perduta. La Juve in questo momento è più compatta. Significato? E’ “La” partita, la più sentita, per mille motivi, almeno cos la vivevamo ai miei tempi. Questa volta nessuna può permettersi di perdere. Solo un risultato possibile».

CRITICHE – «Ingiuste fino al derby. L’Inter era nella situazione ideale. Ora il Milan va avanti con entusiasmo e altre, tipo l’Inter, si sono un po’ fermate. Ma la qualità c’è, i giocatori ci sono, l’allenatore anche. La verità è che xke grandi si vedono in questi momenti. Se le cose vanno male, bisogna fare gruppo e ricordare le vecchie certezze».

DERBY – «Fino al 75′ l’Inter aveva meritato di vincere, non aveva rubato niente, ma poi il Milan è stato bravo a ribaltare, trascinato da un super Giroud».

DYBALA – «Se mi piacerebbe all’Inter? Tantissimo. La Juve forse sta cercando di correggere errori del passato, hanno tentato l’all-in con Ronaldo e non gli è andata bene. Arrivabene è stato chiamato per far quadrare i conti e quindi si prendono certe decisioni. Ma la Juve ha fatto un grande colpo con Vlahovic. Grandissimo per l’età, i gol che ha fatto e soprattutto quelli che farà. Ha messo a posto l’attacco per sette-otto anni, è uno dei centravanti top mondiali. Mi sarebbe piaciuto giocare contro di lui, perché è uno che te le dà e le prende: ci saremmo divertiti».

SCUDETTO – «Inter? Non si può lasciare niente d’intentato. Le prossime due partite sono difficili, Juve e Verona, poi però il calendario non può essere migliore delle rivali. Non c’è altro da fare che crescere nel gioco, ritrovare sicurezze e motivazioni. A inizio stagione essere tra le prime quattro era il minimo, adesso è il traguardo. Se poi viene di più...»

CHI DECIDE JUVE INTER – «Mi farebbe immenso piacere che fosse Barella. Ora è in difficoltà ma se siamo lassù è perché ci ha portati lui con le sue corse infinite. Altrimenti Bastoni».

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano