Connettiti con noi

News

L’inter si gioca una stagione al fotofinish

Pubblicato

su

Se tornassimo indietro di qualche mese per ascoltare le previsioni di tutti quei giornalisti sportivi che si occupano anche di calcio, troveremmo di certo una altissima quotazione nei confronti della squadra nerazzurra, come vincitrice dello scudetto. Infatti, l’Inter sembrava non solo attrezzata dal punto di vista della rosa, ma anche l’acquisto di un allenatore come Inzaghi lasciava ben sperare.

Forse nessuno dei tifosi si sarebbe azzardato a quotare l’Inter tra le squadre potenzialmente vincitrici della Champions League, ma certamente si sarebbe sperato innanzitutto di non trovare un avversario ostico come il Liverpool così presto, anche se per qualche istante la speranza è stata più che viva.

C’è da chiedersi, a questo punto, se qualcuno oserà tentare la fortuna e scommettere ancora sui nerazzurri campioni d’Italia. Forse un azzardo come tentare la fortuna al casinò online o forse una scelta azzeccata. Ai posteri la sentenza.

La questione del portiere

Durante le ultime partite, una delle certezze assolute di questa squadra, ovvero il portiere, ha mostrato un calo piuttosto preoccupante, tanto da insinuare voci su eventuali presenze del secondo in campo. Handanovic è stato l’estremo difensore dell’Inter per tanto tempo e ha certamente mostrato caratteristiche uniche e una solidità durevole nel tempo.

La capacità che ha sempre dimostrato, negli anni, di saper proteggere la porta nerazzurra non si mette in discussione e sicuramente molti tifosi si ricorderanno degli interventi straordinari, capaci di mettere al sicuro la rete, proprio all’ultimo secondo, grazie ai suoi balzi felini e uscite sicure.

È vero, a volte, qualche papera è stata fatta anche da lui, ma considerando tutta la sua carriera, non possiamo che trarre un bilancio positivo.

Una difesa da rimodellare

Un po’ di sorprese in negativo sono giunte anche da una difesa, una volta rocciosa, ma che negli ultimi tempi non riesce a dare le stesse garanzie. Se Skriniar dimostra di essere un giocatore di eccezionale valore, ma comunque non capace di dare un apporto in zona gol, soprattutto sui calci d’angolo, come in passato, De Vrij sta giocando sotto certe aspettative.

Anche Dumfries, pur essendo un esterno di difesa, ottimo nella fase offensiva, trova qualche problema quando si tratta di ripiegare e proteggere la fascia.

E Dimarco? A chiedere ai tifosi, molto probabilmente ci si aspettava qualcosa di più.

Servono i gol degli attaccanti

Durante l’anno gli attaccanti dell’Inter hanno certamente dimostrato di saper svolgere bene il loro ruolo. Molto buono l’apporto di Lautaro Martinez con i suoi 14 gol e subito dietro Dzeko con 12 merita ancora la nomea di bomber.

Chi per un motivo o per l’altro ha un po’ deluso, sono sicuramente Correa, complice però anche un infortunio che l’ha tenuto lontano dal campo e Alexis Sanchez che, va considerato, non ha giocato tantissime partite da titolare, anche se con venti presenze, qualche zampata in più sarebbe sicuramente stata apprezzata.

Cosa aspettarsi dal futuro per questo reparto? Si parla tanto di un eventuale ritorno di Lukaku, anche se è tutto da vedere che sia proprio lui l’uomo giusto per risollevare la squadra. Già troppo spesso, i ritorni hanno deluso le aspettative. Non sappiamo ancora se sarà questo il caso.

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano