Connettiti con noi

News

Inter, Suning resta: continuità aziendale garantita. Ecco la conferma dalla Covisoc

Pubblicato

su

Inter, Suning resta: continuità aziendale garantita. Ecco la conferma da parte della Covisoc sul gruppo cinese degli Zhang

Suning ha confermato il suo impegno nell’Inter in relazione alla continuità aziendale. La proprietà nerazzurra, infatti, ha risposto a una richiesta di chiarimenti da parte della Covisoc, che con una lettera del 20 dicembre 2021 aveva chiesto chiarimenti alla società. A riportarlo è Calcio e Finanze.

Con lettera del 20 dicembre 2021, Co.Vi.Soc., a seguito dell’analisi del bilancio dell’Inter al 30 giugno 2021, ha chiesto all’Inter di fornire informazioni sulla sua capacità di continuità aziendale, sul suo stato di in relazione a FFP, eventuali misure di mitigazione che potrebbe adottare qualora si concretizzino rischi nonché prove documentali di un impegno formale di sostegno finanziario da parte degli azionisti dell’Inter almeno fino alla fine della stagione in corso (ossia fino al 30 giugno 2022).

L’Inter ha risposto alla richiesta di informazioni in data 27 dicembre 2021 fornendo a Co.Vi.Soc. i dati e le informazioni richieste. Successivamente, con lettera del 22 dicembre 2021, Co.Vi.Soc., con riferimento a notizie di stampa relative all’istruttoria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Milano sull’informativa finanziaria dell’Inter su alcuni trasferimenti di calciatori avvenuti nelle stagioni 2017/2018 e 2018/2019, ha comunicato all’Inter la propria richiesta di informazioni aggiornate su eventuali responsabilità ex D.Lgs. n. 231/2001 e se tale eventuale responsabilità possa incidere sull’andamento economico e finanziario dell’Inter, sul suo patrimonio o sulla sua capacità di proseguire la continuità aziendale fino al termine della stagione sportiva in corso.

L’Inter ha risposto il 23 dicembre 2021 fornendo a Co.Vi.Soc. con le informazioni richieste, evidenziando che l’attività della Procura della Repubblica ha riguardato l’acquisizione di atti e informazioni, e che nessun soggetto collegato al Gruppo è oggetto di indagine. L’Inter, inoltre, nella sua risposta al CO.VI.SO.C. ha spiegato di non essere a conoscenza di alcuna iscrizione dell’Inter nel registro delle imprese oggetto di accertamento per violazione del d.lgs. n. 231/2001 e di non avere informazioni per prevedere sviluppi che possano incidere sulla situazione finanziaria e sulla continuità aziendale dell’Inter e del Gruppo.

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano