Connettiti con noi

News

Inter, con Arnautovic ko Inzaghi pensa alla rivoluzione: i dettagli

Pubblicato

su

L’infortunio di Arnautovic costringe Simone Inzaghi a rivoluzionare la sua strategia all’Inter: ecco l’idea del tecnico nerazzurro

Il brutto infortunio di Marko Arnautovic rimescola le carte in tavola per l’Inter di Inzaghi.

Il tecnico sarà chiamato a rivoluzionare la rosa e il turnover, e la Gazzetta dello Sport spiega come: far avanzare Mkhitaryan o Klaassen, promuovendoli da centrocampisti ad attaccanti.

INTER- Il turnover è legge, ora però le scelte degli attaccanti si riducono a tre uomini. Con due altre opzioni praticabili. Tra i centrocampisti Inzaghi ha infatti un paio di giocatori in grado di poter svolgere i compiti di seconda puntaMkhitaryan, che lo ha fatto a lungo in passato e in parte anche alla Roma, e l’olandese Klaassen.

E poi, l’augurio di Inzaghi è sempre quello: lunga vita a Lautaro. Il Toro diventa ancor più imprescindibile. E Inzaghi sarà costretto a cambiare il piano pensato su di lui. Fino a ieri, il tecnico immaginava (e l’ha anche messo in pratica proprio a Empoli) di risparmiare minuti a Lautaro nel corso delle partite: non panchine, ma sostituzioni “protettive”. Il minutaggio del Toro aumenterà. Come pure quello di Thuram, al quale Inzaghi aveva risparmiato minuti sia nel derby sia a San Sebastian proprio a vantaggio di Arnautovic.

REBUS SANCHEZ- Il vero rebus è Sanchez: va accelerata la crescita fisica del cileno, ancora non pronto per iniziare una gara da titolare. Nella speranza, come accaduto in passato, che lui stesso non cada in infortuni muscolari. L’Inter adesso è contata, lì davanti. La macchina da gol ha perso una marcia.

Copyright 2023 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano