Connettiti con noi

Hanno Detto

Ranieri: «Inter Liverpool? Nulla è deciso, i nerazzurri possono far male»

Pubblicato

su

L’ex allenatore, tra le altre dei nerazzurri, Claudio Ranieri, ha parlato del match di questa sera contro il Liverpool

Intervistato da La Gazzetta dello Sport, Claudio Ranieri ha parlato del match di questa sera tra Inter e Liverpool:

FORMA DEL LIVERPOOL – «Guardi, anche per via del Covid, questa è stata una stagione molto particolare. Il Liverpool, soprattutto all’inizio, non era quel rullo compressore che pare tornato ad essere. Può capitare che gli impegni ravvicinati o qualche giocatore non al massimo della forma alla fine porti la squadra ad accusare una flessione. Tra l’altro, se esamina le statistiche di quelle partite, vedrà che i Reds hanno dominato per tiri in porta e possesso palla. Adesso, però, è tutta un’altra storia. Mi paiono in gran forma».

POSSIBILITÀ INTER – «Le possibilità di qualificazione sono al cinquanta per cento. I nerazzurri hanno esperienza, giocano a due tocchi e possono uscire dal pressing aggressivo che gli inglesi sanno portare. Il segreto, secondo me, è far girare velocemente la palla per trovare spazi, innescando poi attaccanti formidabili come Dzeko, Lautaro o Sanchez».

ASSENZA BARELLA – «Inutile nasconderlo, è un’as- senza che pesa. Le qualità di Vidal, però, non si discutono. Sarà importante non perdere palla a metà campo con la squadra sbilanciata, perché gente come Salah, Mané e Diogo Jota non perdona»

DECISIVI – «Ce ne sono diversi. Dico Perisic, perché sta facendo una stagione straordinaria e potrebbe essere l’uomo giusto per attaccare alle spalle Alexander-Arnold, che spinge come un’ala, proprio come fa dall’altra parte Robertson. Poi aggiungo Brozovic, che riesce sempre a dare il ritmo giusto».

EFFETTO ANFIELD – «Giocare lì è sempre uno spettacolo, ma non ci sarà più la regola del gol in trasferta che vale doppio, quindi tutto può essere molto più aperto».

SCUDETTO – «Se può togliere qualcosa all’Inter? Non credo proprio. Quando si giocano partite come quelle di Champions non ci si distrae mai. Anzi, si moltiplicano le energie».

INZAGHI – «Sorpreso dal suo lavoro? Niente affatto. Già alla Lazio aveva fatto benissimo e stavolta sta svolgendo il suo compito in modo meraviglioso. Conte aveva fatto un lavoro psicologico sulla squadra eccellente, Simone ha liberato ancora di più la fantasia».

FAVORITE CHAMPIONS – «Manchester City, Chelsea – campione del mondo – e lo stesso Liverpool sono tre corazzate. Tra l’altro, una fra Real Madrid e Psg uscirà negli ottavi…».

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano