Connettiti con noi

Hanno Detto

Vidal si racconta: «Siamo uniti per i nostri obiettivi. Il gol alla Juventus…»

Pubblicato

su

Il centrocampista cileno Arturo Vidal nel Matchday Programme dell’Inter si è raccontato in vista del match con l’Empoli

Il centrocampista cileno Arturo Vidal nel Matchday Programme dell’Inter si è raccontato in vista del match con l’Empoli.

CILE – «Il 4 luglio 2015 ha segnato un momento storico per la nazionale cilena che ha conquistato la sua prima Copa America dopo il successo in finale contro l’Argentina. Ho avuto la fortuna di viverlo da protagonista ed è stato un giorno indimenticabile».

INFANZIA – «Da piccolo giocavo e sognavo di diventare un calciatore. Nella mia carriera ci sono stati tanti momenti incredibili: vittorie, gol, trofei… ma una partita che ricorderò sempre è quella del mio primo gol con la maglia del Colo Colo, era il 19 settembre 2006: un’emozione unica».

CARRIERA – «Nella mia carriera ho avuto la fortuna di essere protagonista in partite importanti. Con la maglia dell’Inter è successo nella vittoria contro la Juventus del 17 gennaio 2021. Con il mio gol e quello di Barella abbiamo vinto una partita che ci ha dato una grossa spinta verso la conquista dello Scudetto».

CALCIO – «Ho sempre rincorso il pallone perchè per me significava e significa anche oggi passione, divertimento, obiettivi, vita. Il campo da calcio è la mia dimensione, per questo la mia determinazione e voglia di vincere è sempre al massimo. L’avversario più forte che ho incontrato? Messi. Il più difficile da affrontare in allenamento? Ribery».

INTER – «Gioire insieme ai miei compagni è la cosa più bella, insieme al poter aiutare la squadra. Questo gruppo è fatto di calciatori determinati, uniti in campo e fuori per dare il meglio e raggiungere i nostri obiettivi, come abbiamo già fatto per la Supercoppa».