Connettiti con noi

News

Sanchez, non si placa il suo malcontento: cessione a gennaio sempre più vicina

Pubblicato

su

Il quotidiano romano entra nuovamente nelle pieghe della situazione del cileno a Milano: addio a gennaio?

Secondo il Corriere dello Sport, il caso-Sanchez, con il cileno che si era lamentato per lo scarso impiego da parte di Inzaghi, non può considerarsi rientrato. Rimasto in campo 180 minuti nelle prime due partite della Roja (la terza, con il Venezuela, nella notte tra giovedì e venerdì), l’attaccante nerazzurro ha dimostrato di stare bene fisicamente, anche se chiaramente non al suo meglio. Le parole del c.t. Lasarte rivelano una polemica continua seppure velata: «La settimana scorsa ho sentito persone che dicevano che non avesse minuti nelle gambe e che non fosse in condizione».

Si intuisce pure che Sanchez ha portato il suo malcontento nella Roja. A questo punto non resta che capire come evolverà la situazione nelle prossime settimane, quelle che precederanno il mercato di gennaio. Il contratto in scadenza nel 2023 a 7 milioni a stagione è chiaramente un ostacolo per un addio anticipato

Advertisement

Facebook

News

Advertisement