Connettiti con noi

News

Pagelle Inter Spezia: Serata senza brividi. Lautaro tuttofare, Dumfries una garanzia

Pubblicato

su

I top e flop e i voti ai protagonisti del match valido come seconda giornata di Serie A 2022/2023: pagelle Inter Spezia

Le pagelle dei protagonisti del match Inter Spezia, seconda giornata di campionato per i nerazzurri di Simone Inzaghi.


TOP: Lautaro, Lukaku, Dumfries


FLOP: //


VOTI:

Handanovic 6 – Fa ovviamente da spettatore non pagante. Lo Spezia non arriva mai alla conclusione

Dimarco 6.5 – Ritorna nel suo ruolo naturale e non tradisce le aspettative. Più impreciso del solito negli ultimi 20 metri, viene premiato dai compagni durante stragrande maggioranza delle offensive sulla fascia sinistra

67′ Gosens – SV

Skriniar 6 – Ordinaria amministrazione per il centralone sloveno nel day-after del ‘rinnovo’ con i nerazzurri.

De Vrij 6.5 – Un po’ ingenuo su Nzola in una delle pochissime incursioni dello Spezia nella metà campo offensiva, assume un atteggiamento decisamente più propositivo rispetto alla trasferta di Lecce.

Dumfries 7 – Lucido in fase difensiva, dove ha ovviamente pochissime responsabilità, onnipresente nella metà campo offensiva. L’esterno olandese si propone in almeno tre occasioni sotto porta: in un caso è poco lucido nel non-servire Lukaku, poco prima manca di una dozzina di centimetri la rete del possibile 1-0 proprio sul tocco di tacco del belga.

Calhanoglu 6.5 – Dopo un primo tempo piuttosto anonimo, pizzica con un colpo da biliardo Dragowski in avvio di secondo tempo e spacca completamente la partita. Prende fiducia e si prende soprattutto anche qualche rischio in più in fase d’impostazione.

76′ Gagliardini – SV

Barella 6.5 – Si sbatte come sempre. Qualche sbavature negli ultimi trenta metri, ma la sua rimane come sempre una prestazione di straordinaria quantità e di straordinaria intensità.

Brozovic 6.5 – Opaco contro il Lecce, di nuovo protagonista nella ‘prima’ a San Siro contro lo Spezia. In una partita decisamente più aperta tatticamente che prende una direzione ben precisa già dopo una trentina di minuti di gioco, il tuttofare croato detta i ritmi di gioco e sbaglia pochissimo.

83′ Asllani – Esordio ufficiale in nerazzurro per il classe 2002 che in poco meno di dieci minuti lancia già buonissimi segnali

Lautaro 7.5 – Non si limita a fare la spalla. Il talento argentino, che scalda i guantoni di Dragowski già dopo una manciata di minuti, sfrutta una splendida sponda di Lukaku nel cuore del primo tempo e sblocca la partita con un destro rasoterra perfetto. Dà una grossissima mano anche durante nella fase recupera-palloni.

76′ Correa 6 – Spinge in rete senza troppe difficoltà la splendida ‘assistenza’ di Dzeko con la partita già in cassaforte. La sua presenza potrebbe fare la differenza per Inzaghi

Lukaku 6.5 – Non è ancora nella sua condizione ideale, nonostante tutto rappresenta sempre una minaccia negli ultimi 25 metri. Nascono da lui i primi due gol: nel primo caso serve in maniera diretta Lautaro, nel secondo combatte e vince il rimpallo che regala a Calhanoglu una conclusione piuttosto comoda

67′ Dzeko 6.5 – Il bosniaco entra bene e a 10 minuti dalla fine crea il gol del definitivo 3-0. Prima dribbla Dragowski, poi serve a Correa che deve solo spingere in rete la sfera

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano