Napoli Inter, parla Cauet: «Ecco chi parte avvantaggiato»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Napoli-Inter, parla Cauet: «Ecco chi parte avvantaggiato»

Pubblicato

su

Benoit Cauet ha detto la sua sull’imminente confronto tra Inter e Napoli: ecco il pensiero dell’ex nerazzurro sul match di Serie A

Ospite di 1 Football Club, l’ex nerazzurro Benoit Cauet si concentra sul match del 3 dicembre tra Inter e Napoli.

LE PAROLE- «L’Inter ha potuto fare una rotazione in Champions. Abbiamo visto anche degli effetti, nel primo tempo, molto contrastanti. Il Napoli, invece, ha giocato con la propria formazione tipo. I nerazzurri, dunque, potranno partire avvantaggiati dal punto di vista atletico, anche se il pubblico del Maradona potrà essere un fattore»

SOMMER-MERET- «L’operazione Onana è stata assolutamente vincente. L’Inter ha saputo vendere bene il calciatore camerunense, che oggi non vive un momento felice a Manchester. Sommer non fa parlare molto di sé ma è un portiere molto efficace. Una valutazione ben fatta dallo staff tecnico dei nerazzurri che, probabilmente, cercava un estremo difensore che fosse anche abile con i piedi, oltre che d’esperienza. Per quanto riguarda Meret, credo si possa parlare di un incidente di percorso. Le pressioni erano le stesse anche lo scorso anno, eppure si è vinto il campionato. Alex è un portiere che non fa parlare di sé ma, gradualmente, è cresciuto tantissimo. Non metterei in dubbio il friulano, ha sempre garantito tanto al Napoli»

CENTROCAMPO

«L’anno scorso avrei detto il Napoli. Gli azzurri hanno avuto la migliore qualità e continuità. In questa stagione, c’è stato qualche problemino. Forse, il cambio di allenatore può aver inciso. Con Mazzarri, però, i tre di centrocampo hanno giocato benissimo anche a Madrid. La qualità di reparto è altissima per entrambe le squadre, seppure mi sembra che siano i nerazzurri a poter vantare qualcosa in più, ad oggi»

SCUDETTO- «In Italia abbiamo sempre visto che, anche con grandi svantaggi, le squadre hanno potuto realizzare grandi recuperi. Credo che ci siano ancora tre o quattro grandi squadre che, seppur abbiano un certo ritardo, possono ancora ambire al titolo. Il Napoli avrà bisogno di ritrovare continuità, puntando a massimizzare il profitto proprio negli scontri diretti. Dunque, anche se l’Inter ha dato ulteriore dimostrazione della sua forza al da Luz, c’è ancora tempo per inseguire la testa della classifica»

LAUTARO-OSIMHEN- «È difficile dirlo, sono due giocatori talmente forti. Hanno una energia, una volontà ed una fame… Averli entrambi sarebbe la cosa migliore, ma non si può. Lautaro ha potuto avere maggiore continuità, mentre il nigeriano è stato assente per alcune settimane. Nella scelta, però, bisognerebbe pensare a quel che è la tipologia di gioco della squadra»

Copyright 2023 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano