Connettiti con noi

Hanno Detto

Moviola Inter Napoli, Casarin: «L’uomo tecnologico non è stato ancora accettato»

Pubblicato

su

L’ex arbitro Casarin ha analizzato i casi da moviola in Inter-Napoli

Paolo Casarin, ex arbitro italiano, sulle pagine del Corriere della Sera ha analizzato i casi da moviola che si sono registrati in Inter-Napoli.

MOVIOLA – «Inter-Napoli è stata una sfida cruenta, fisica, incerta verso la fine. Valeri è entrato carico ma cordiale con i ventidue in campo. Le ammonizioni come scudo, distribuite con qualche incertezza. Zielinski subito in gol; al 25’ Valeri non vede il braccio aperto di Koulibaly sulla traiettoria del pallone tirato da due passi da Barella: il Var gli consiglia di rivedere il contatto al monitor. È rigore per entrambi. Proteste. Poi segna Perisic, per pochi centimetri oltre la linea: qui interviene il Goal Line e nessuno protesta. È l’uomo tecnologico (Var) quello non ancora accettato. A San Siro il secondo tempo è una battaglia tra teste , ma senza cattiveria. Al 98’ Mertens sfiora la traversa e il 3-3».