Connettiti con noi

Focus

Lukaku Inter, l’attesa del piacere è essa stessa il piacere

Pubblicato

su

Lukaku e Inter di nuovo insieme nella prossima stagione? Si moltiplicano voci e indizi, un tormentone che durerà parecchie settimane

Ci sono pochi dubbi che il prossimo tormentone della primavera-estate sarà il famigerato ritorno di Romelu Lukaku all’Inter.

Il centravanti belga ha intensificato i messaggi d’amore mese dopo mese, pubblici ma anche e soprattutto, così si sussurra, privati. Dal fronte nerazzurro c’è stata logica apertura al dialogo, ma è ben presente nella testa di Marotta e Ausilio quanto sia complicata l’eventuale trattativa.

Perché la situazione economica attuale non permette un investimento di tale portata, per un giocatore venduto a 115 milioni meno di dodici mesi fa che di certo, malgrado la stagione negativa, non si è deprezzato più di tanto. E di certo il Chelsea non vorrà regalarlo.

Così ci sarà da attendere, probabilmente parecchio. Anzitutto che il club londinese sistemi la sua situazione e l’arrivo del nuovo proprietario che sostituisca Abramovich. Poi, chiaramente, che venga definito il progetto tattico: la permanenza o meno di Tuchel potrebbe essere anche determinante per Lukaku, con il quale il feeling non c’è di fatto mai stato.

Data per scontata la volontà del belga di tornare a Milano, l’ostacolo più complicato sarebbe ovviamente quello economico. La cessione di un pezzo pregiato, la riduzione dell’ingaggio di Big Rom, l’eventuale arrivo in prestito sono tutte soluzioni plausibili, ma tutt’altro che banali, per l’incastro.

E poi ci sono i tifosi dell’Inter, traditi da quel che era un figlio adottivo amato come pochi altri negli ultimi anni. Perdonare non è facile. Mai. Ma il sottile piacere di veder tornare con la coda tra le gambe chi ti aveva abbandonato potrebbe essere la molla per concedere la grazia. Comunque vada, però, l’attesa sarà lunga, lunghissima.