Connettiti con noi

Hanno Detto

Dzeko: «L’Inter mi ha voluto tanto. Erede di Lukaku? Non sento il peso»

Pubblicato

su

L’attaccante dell’Inter Edin Dzeko ha parlato del suo primo periodo in nerazzurro

Edin Dzeko, neo bomber dell’Inter, ha rilasciato un’intervista ad Amazon Prime Video dove ha parlato del suo primo periodo in nerazzurro.

ARRIVO ALL’INTER – «Ho sfiorato l’Inter due-tre volte almeno. La prima non mi aspettavo di venire perché avevo un altro anno a Roma, ho detto al mister Mourinho che avrei dato tutto per la Roma anche se non mi sono piaciute tante cose degli ultimi sei mesi. Però ho molto rispetto per Mourinho e per la Roma che mi ha dato tanto a cui posso dire solo grazie. Però ero in scadenza, l’Inter mi voleva tanto e la Roma mi ha detto che non mi avrebbe prolungato il contratto. Ho visto nell’Inter molta fiducia in me e che sanno e pensano che posso dare ancora tanto. Ho conosciuto Steven Zhang qualche anno fa a Milano e mi ha chiesto se immaginavo di poter giocare nell’Inter. L’anno scorso l’ho visto nel post-partita contro l’Inter ed erano già campioni d’Italia. Ho fatto i complimenti e mi ha detto che avrei potuto vincere lo scudetto». 

INZAGHI – «Negli ultimi anni ha fatto grandi cose alla Lazio e spero che da adesso tutti e due insieme continueremo a farle dopo lo scudetto vinto meritatamente l’anno scorso». 

LAUTARO COME AGUERO – «I giocatori forti possono sempre giocare assieme. Io e Aguero ci siamo trovati benissimo. Se facciamo qui con Lautaro quel che abbiamo fatto io e il Kun al City sono contento. Lautaro è un grandissimo giocatore e speriamo di fare grandi cose per l’Inter». 

LUKAKU – «Ha dato tanto all’Inter negli ultimi due anni. Ha vinto lo scudetto e fatto tante cose. Ma io non sento un peso, penso solo all’Inter e ad aiutare la squadra. Non vedo l’ora di rigiocare la Champions League dopo gli ultimi anni. Contro il Real alla prima abbiamo subito i migliori. Siamo pronti e non vediamo l’ora». 

Advertisement

Facebook

News

Advertisement