Inter, CdA con Oaktree: domani il grande giorno. Presidente e nuovi membri, poi parte la FASE OPERATIVA. Tutti i dettagli
Connettiti con noi

News

Inter, CdA con Oaktree: domani il grande giorno. Presidente e nuovi membri, poi parte la FASE OPERATIVA. Tutti i dettagli

Pubblicato

su

Inter, CdA con Oaktree: domani il grande giorno. Presidente e nuovi membri, poi parte la FASE OPERATIVA. Tutti i dettagli

Come scrive La Gazzetta dello Sport domani nasce l’Inter di Oaktree. Nuovo CdA, nuovo presidente, deleghe e indirizzi chiari su tutti i temi, tra cui il nuovo stadio. Appuntamento alle ore 10 presso l’Hotel Palazzo Parigi, come da convocazione agli azionisti per l’Assemblea firmata dall’uscente Steven Zhang. Verrà nominato il nuovo Consiglio d’Amministrazione che eleggerà il numero uno nerazzurro del corso Usa. Per il fondo che ha preso in mano il 99,6% delle quote finisce insomma il “giro di prova”. Ora si entra nella fase operativa, che sul fronte sportivo significa rinnovi da firmare e prime cessioni sul mercato per fare cassa e rinforzare l’organico.

Il nuovo board sarà composto da 10 membri. Mancano infatti i tempi per convocare l’assemblea straordinaria che modifichi lo statuto. Dando per scontato che verranno confermati gli ad Antonello e Marotta, oltre a Carassai e Marchetti – uomini legati al fondo e nel CdA dal 2021 -, entreranno Cano, Ralph, Meduri e Ligori, i 4 operativi che già hanno fatto le prime full immersion in sede. Meno sem- plice capire chi occuperà le ultime due poltrone. Uno sarà il nuovo presidente, che a meno di colpi di scena non sarà Marchetti, avendo manifestato perplessità perché troppo preso dalla conduzione dello studio notarile di famiglia. Pure Carassai è troppo operativo per occupare una carica che richiede tempo. Zanetti si sarebbe candidato, ma Oaktree avrebbe optato per un profilo italiano, legato al fondo, “giovane” (mai quanto il 32enne Steven…), istituzionale, che tenga i rapporti con Figc e Lega.

Messo a posto il tema organigramma, si entrerà nella fase operativa. Dopo gli incontri conoscitivi dei giorni scorsi, i rappresentanti della nuova proprietà inizieranno a dettare le linee guida per le diverse aree del club ed entreranno anche nel cuore del tema stadio, asset ritenuto fondamentale per aumentare ulteriormente i ricavi. Non è da escludere che, al netto del piano di ristrutturazione di San Siro che WeBuild dovrà presentare entro fine giugno, verranno assegnate le nuove deleghe, compresi i poteri di firma sul mercato per Antonello e Marotta, che nella precedente gestione arrivavano ad un massimo di 20 milioni. Per gli acquisti più cari bisognava passare da Steven.

Copyright 2024 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano