Connettiti con noi

Calciomercato

Vocalelli: «Inter, ti prego, non lasciarti tentare»

Pubblicato

su

Alessandro Vocalelli sulla Gazzetta dello Sport avvisa l’Inter sui rischi che potrebbe correre in questo periodo

Sulle pagine della Gazzetta dello Sport, Alessandro Vocalelli tenta di mettere in guardia l’Inter sui rischi che potrebbe correre con l’ipotetica cessione di Cesare Casadei al Chelsea.

LE PAROLEÈ presto per dire qual è – e quale sarà – il vero, grande, affare di questo mercato. Di sicuro possiamo dire qual è la vera, grande, notizia: passata un po’ sotto silenzio o comunque non adeguatamente approfondita. La notizia dell’estate 2022 è che il Chelsea – su suggerimento diretto di Tuchel, non di uno qualsiasi – ha fatto un’offerta ufficiale per un calciatore dell’Inter. No, non Skriniar, non Lautaro, non Barella. L’offerta del Chelsea – fatta recapitare in maniera ufficiale – su carta intestata, è per Cesare Casadei. Che, per i non addetti ai lavori e per quelli un po’ distratti, è un ragazzo della Primavera nerazzurra. E la proposta, come dicevamo, è di 8 milioni di euro. La cosa può sembrare sorprendente, e per qualche verso anche estrema, soltanto se non si conoscono le qualità e le referenze del diciannovenne centrocampista dell’Inter: 186 centimetri portati elegantemente per il campo, partendo da una posizione centrale per svolgere al meglio anche il ruolo di mezzala, con una spiccata propensione al gol. Sono stati ben diciassette nella passata stagione: 17 gol che sono serviti per vincere il campionato Primavera a Chivu e per eleggere Casadei a protagonista assoluto. Fatto sta che il Chelsea, su queste basi e dopo svariate incursioni in tribuna per studiarlo, ha deciso di passare all’attacco. Con una proposta che l’Inter ha per ora (giustamente) rifiutato. Una storia emblematica che però si presta ad alcune considerazioni. La prima, e più banale, è che l’Inter neppure di fronte a un rilancio – dovrebbe o deve lasciarsi tentare. Per non rischiare di fare lo stesso errore già compiuto con Zaniolo, inserito superficialmente nel trasferimento di Nainggolan dal giallorosso al nerazzurro. Casadei, dicono tutti, ha le doti per rappresentare un prospetto di calciatore importantissimo e privarsene oggi vorrebbe dire gonfiare probabilmente di rimpianti e rimorsi la storia nerazzurra. Ma, al di là del facile suggerimento all’Inter di non lasciarlo partire, colpisce – e la storia di Casadei è solo un esempio – la vocazione dei club stranieri a puntare sui giovani – purché di qualità – facendone oggetto immediato di interesse.

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano