Di Caro: «Arnautovic? Scelta non da Inter. Attacco peggiorato»
Connettiti con noi

Hanno Detto

Di Caro: «Arnautovic? Scelta non da Inter. Attacco peggiorato, ecco perché»

Pubblicato

su

Il giornalista Andrea Di Caro ha commentato così la scelta dell’Inter di virare su Marko Arnautovic per completare il proprio attacco

Intervenuto sulle colonne della Gazzetta dello Sport, il giornalista Andrea Di Caro scrive così in merito alla scelta dell’Inter di puntare su Marko Arnautovic per il proprio attacco.

Dalla rosea si legge: «Tuoni, fulmini e alla fine… una leggera pioggerellina. Si potrebbe sintetizzare così la corsa all’attaccante di peso dell’Inter espressamente voluto da Inzaghi che ci basa buona parte del suo gioco offensivo. Una lunga corsa all’indietro, iniziata col rinunciare a Dzeko (aveva già firmato il rinnovo) per non creare un’altra stagione di dualismi con Lukaku. Già, perché si era sicuri in Viale della Liberazione di arrivare a Romelu, spingendosi col Chelsea dal prestito oneroso fino all’acquisto definitivo per 35 milioni più bonus, prima di essere traditi da Big Rom già d’accordo con la Juve.

Poi una rapida sbirciatina a Morata, costoso e considerato non idoneo. Quindi l’assalto a Scamacca, con un assegno per il West Ham di 25 milioni, e la sberla di vederlo scegliere l’Atalanta, salita nel frattempo a 30. Infine, messo da parte Balogun per carenze di stazza, c’è stato il tentativo fallito per Taremi. E allora, quasi all’ultimo giro di orologio e presi dalla disperazione, ecco la scelta di ripiegare su Arnautovic del Bologna, 35 anni da compiere il prossimo aprile. E verrebbe da pensare: meno male che almeno arriva Marko, sennò chissà chi sarebbe stato il prossimo… Di certo è costato meno di tutti gli altri: circa 10 milioni. Un prezzo comunque alto per un giocatore così avanti con l’età.

Al di là del costo, se Arnautovic fosse nello scacchiere di Inzaghi la quarta punta, utile per completare il reparto, l’acquisto ci potrebbe pure stare. Ma la storia di Inzaghi dimostra che il centravanti di peso, che sia di sfondamento (come Lukaku) o di manovra (come Dzeko e appunto Arnautovic) ha un’importanza primaria […]. Se non arriverà nessun altro, il reparto sulla carta è peggiorato».

Copyright 2023 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano