Connettiti con noi

Hanno Detto

De Laurentiis: «Abbiamo la oppressione delle istituzioni calcistiche che non ci lasciano campare»

Pubblicato

su

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato della giornata dedicata a Diego Maradona: le sue dichiarazioni

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato della giornata dedicata a Diego Maradona. Le sue dichiarazioni ai microfoni di Rai Sport.

OMAGGIO A MARADONA – «È stata la prima patria di Maradona, qui ha trvato la culla del suo affetto. Quando uno diventa eroe da giovane, viene tirato per la giacchetta e il tifo è sempre molto egoistico, che non tiene mai conto di quello che è un ragazzo in carne e ossa che deve avere la sua vita. Qui, in questa città meravigliosa, ha sempre trovato vita in campo. Oggi gli abbiamo reso omaggio, andando anche al San Paolo che oggi si chiama Diego Armando Maradona, dove è nata un’altra statua. Abbiamo passato dei felici momenti insieme, anche dentro allo stadio, perché stiamo preparando una commemorazione per domenica. Sarà Dio sceso in terra. Il problema del calcio è che nessuno vuole capire che si tratta di uno sport ma anche di un’industria. Noi abbiamo la oppressione delle istituzioni calcistiche che non ci lasciano campare. Io devo chiedere il permesso per omaggiare Maradona? Facciamo i seri. Di fronte al Pibe de Oro non si può dire no».