Connettiti con noi

Hanno Detto

Cruz jr rivela: «Ricordo mio papà all’Inter. Sogno di tornarci»

Pubblicato

su

Il figlio di Julio Cruz si è raccontato a La Gazzetta dello Sport

Juan Manuel Cruz, intervenuto tra le pagine della rosea ha parlato del passato di suo papà con la maglia dell’Inter:

«Vedevo mio padre giocare in quell’epoca nell’Inter, andavo spesso a vedere gli allenamenti…saltavo anche la scuola per andarci! Ho sempre voluto giocare e raggiungere almeno quello che ha fatto lui a livello professionale. In Italia ho giocato fino ai 10 anni nei pulcini dell’Inter, quando però siamo tornati in Argentina i miei genitori volevano che studiassi seriamente e così ho lasciato il calcio. Poi a 18 anni ho iniziato l’università, ho frequentato 6 mesi il corso per diventare commercialista ma ho capito che non faceva per me. Ne ho parlato con mio padre e abbiamo deciso di provare con il calcio. Nel 2017 faccio un provino con il Banfield, rimango una settimana e decidono di prendermi. Negli ultimi 4 anni, da quando sono al Banfield, è passato tutto in un batter d’occhio. Ho fatto dei passi importanti, all’inizio ho trovato difficoltà ma poi mi sono adattato e abituato in maniera rapida».

SOGNO – «A mio padre consegnarono un riconoscimento con la sua maglia numero 9 incorniciata, l’Inter vinse 1-0 con il Napoli con gol di Lautaro e fu una bellissima serata. A San Siro ho passato tanto tempo, il mio sogno è tornare ma per giocarci, magari proprio con la 9 di mio papà. È la squadra che seguo di più, simpatizzo anche per le altre in cui ha giocato mio padre ma l’unica di cui guardo tutte le partite, quando posso, è l’Inter. Idoli? Sicuramente Benzema e Lewandowski, loro due sono gli esempi che seguo di più ma negli scorsi anni ammiravo anche Suarez al Barcellona. E poi Lautaro Martinez: quello che sta facendo all’Inter è incredibile»