Connettiti con noi

Hanno Detto

Atalanta Inter, conferenza stampa Inzaghi: «Match scudetto, Supercoppa è il passato» – VIDEO

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Conferenza stampa Inzaghi: le parole del tecnico dell’Inter alla vigilia del match del campionato di Serie A contro l’Atalanta

L’Inter torna in campo dopo il trionfo in Supercoppa contro la Juventus, attesa domenica sera dalla trasferta in campionato sul campo dell’Atalanta nella sfida valida per la 22° giornata di Serie A. Brozovic e compagni arrivano al match di Bergamo forti del primo posto davanti al Milan e dopo otto vittorie consecutive. Le dichiarazioni alla vigilia di Simone Inzaghi: Internews24.com ha seguito live la conferenza stampa del tecnico interista.

MATCH – «Gasperini e l’Atalanta sono tanti anni che stanno facendo bene. All’andata fu una partita bellissima su ritmi altissimi e penso che sarà così anche domani sera».

SCUDETTO «Sarà una sfida scudetto, loro sono un continuo migliorarsi. Sono felice di allenare Sanchez così come lo sono di tutti gli altri. Vedere l’azione del gol decisivo contro la Juventus mi fa felice, anche Vidal è stato determinante. Deve essere una grandissima risorsa, valuterò per la gara di domani considerando i 120′ dell’altro giorno».

SANCHEZ – «Era entrato bene anche nei match passati, vuole sempre migliorarsi e si allena con grandissimo entusiasmo, è a pieno nel gruppo. Sono due mesi che è una grandissima risorsa per l’Inter».

DYBALA – «Grande giocatore ma posso solo parlare dei miei. Tutti, compreso Satriano che andrà a crescere in prestito, mi hanno dato grande disponibilità».

CRESCITA – «Penso sia cresciuta in consapevolezza questa squadra, abbiamo giocato un buon calcio fin da subito. Penso che la consapevolezza di far risultati e giocare bene ci abbia aiutato e oggi viaggiamo tutti in una direzione. La partita di supercoppa è un’immagine con i cambi che ci hanno dato una grande mano».

SUPERCOPPA – «Abbiamo vinto meritatamente, contro un avversario che ha fatto un’ottima gara. Siamo stati bravi, siamo andati in svantaggio ma la squadra è sempre stata lucida. Avevo detto ai ragazzi che li avrei voluti vedere felici alla fine della partita e così è stato, vincere davanti ai nostri tifosi è stato un momento bellissimo. Il trofeo è vinto e fa parte del passato, dobbiamo sbollire tutta l’euforia perché ci aspetta una partita complicata».

GARA – «Sarà una partita fisica, contro determinate squadre bisogna essere sempre bravi a restare lucidi e saper soffrire. Sarà una partita importantissima, dobbiamo essere bravi dopo la coppa vinta e proiettarci alla sfida perché sarà una gara scudetto molto importante».

FINALI – «Il segreto è avere dei giocatori come ne ho avuti negli anni alla Lazio, determinate partite non te le sbagliano. Avrei voluto vedere i giocatori con grandissima gioia insieme ai tifosi con il contributo di quelli che entravano. I giocatori sono stati molti bravi, siamo andati sotto e abbiamo reagito molto bene».

PREMIO MERCATO – «Per quanto riguarda questo siamo sempre in grandissimo contatto con il presidente, ho la fortuna di avere Marotta, Ausilio e Baccin che lavorano h24. Sappiamo che possiamo e dobbiamo migliorarci, le altre big si stanno migliorando sempre. Se ci sarà l’occasione lo faremo».

VECINO E SENSI – «Hanno avuto meno spazio ma sono due giocatori che terrei sempre con me. Ricordo la prima di Sensi contro il Genoa che fu determinante, Vecino all’andata è entrato e ha fatto benissimo. Stanno giocando meno e se rimarranno qua il loro spazio lo troveranno, la società sa cosa penso di loro e ho parlato con i ragazzi».

MIGLIOR CALCIO – «Penso che sia una grande partita da vedere, si affrontano primo e terzo miglior attacco. Si affrontano due squadra attrezzate e vogliamo prepararla nel migliore dei modi».

Advertisement

Facebook

News

Advertisement