Connettiti con noi

Hanno Detto

Calvarese: «Var? Con la tecnologia non ci sono errori, ma sulle situazioni soggettive…»

Pubblicato

su

Intervenuto ai microfoni di Radio Deejay durante Deejay Football Club, l’ex arbitro Gianpaolo Calvarese ha parlato così di arbitri

Intervenuto ai microfoni di Radio Deejay durante Deejay Football Club, l’ex arbitro Gianpaolo Calvarese ha parlato così di arbitri.

«Lasciare è stata un scelta sofferta, dopo 30 anni è sempre così, quando lasci una cosa che ti piace fare. E’ stata dura, ma è stata una scelta fatta con il cuore e con la famiglia. Ho un’azienda di famiglia e la sto portando avanti. Rigore per l’Italia? Per me è rigore ma il dubbio è se è da VAR o meno. Io in diretta avrei dato rigore, non vedo il tocco basso ma il piede che carica per dare una spinta dietro la schiena. Capisco che un rigore con uno sgambetto è oggettivo, lì invece c’è una spinta. Il VAR ha confuso gli arbitri? Dopo 4 anni, sulla tecnologia per fuorigioco e Goal Line Technolgy non ci sono errori. Su situazioni soggettive, cambia tutto ed è qui che si crea un problema. In Italia, il campionato è splendido e difficilissimo ma un episodio in un big-match fa da punto di riferimento, non faccio nomi (si riferisce a Inter-Juventus, ndr) e diventa un paletto per le partite successive»