Connettiti con noi

Calciomercato

Sensi, clamoroso dietrofront: resta all’Inter

Pubblicato

su

L’infortunio di Correa e le importanti parole di Inzaghi dopo la Coppa Italia avrebbero convimto il giocatore a rimettersi in gioco in nerazzurro

L’infortunio di un compagno di reparto può cambiarti la vita solo se sfrutti l’occasione che il destino ti ha sorprendentemente concesso: e Stefano Sensi, contro l’Empoli, questa occasione l’ha sfruttata appieno. Già nelle ultime ore si vociferava di un affare – quello del suo passaggio alla Samp, che pareva ormai certo – in stand-by. Congelato. Il Corriere dello Sport oggi in edicola però va oltre. Sostenendo che il giocatore abbia definitivamente cambiato idea. Decidendo di restare in nerazzurro.

«Indietro tutta, Stefano Sensi resta dov’è. Un gol ritrovato dopo due anni e mezzo, il sincronismo tra l’esultanza di Coppa Italia e l’improvviso infortunio di Correa che ha allertato subito la società: insomma, una notte di riflessione con la logica conseguenza di dover rivedere i piani di mercato», esordisce il quotidiano romano.

«Sensi sarà ancora utile all’Inter, anzi utilissimo proprio perché il reparto nel prossimo mese – cruciale, per la stagione nerazzurra – si accorcerà di nuovo. Correa rischia un mese di stop: gli esami strumentali dell’argentino (uscito dal campo dopo tre minuti, e in lacrime, per un problema al flessore della coscia mercoledì) sono fissati per oggi, ma all’orizzonte spunta un nuovo forfait medio-lungo. Il derby, la trasferta di Napoli e la sfida di San Siro con il Liverpool in un febbraio da bollino rosso, impongono all’Inter di non sbagliare una mossa. Inserendo un Sensi ritrovato nell’ingranaggio: il gol in Coppa Italia è il suo punto di ripartenza. Il resto l’hanno fatto le valutazioni notturne della dirigenza interista»