Connettiti con noi

Calciomercato

Calciomercato Inter: c’è un regalo a gennaio per Inzaghi. Le mosse di Marotta e Ausilio 

Pubblicato

su

L’Inter vola in campionato e punta a bissare lo scudetto della scorsa stagione. Le strategie sul mercato della dirigenza campione d’Italia

L’Inter vola in vetta alla classifica dopo il successo di misura contro il Torino a San Siro che ha chiuso in bellezza un 2021 da urlo per i campioni d’Italia. Settima vittoria consecutiva in campionato per gli uomini di Simone Inzaghi che conservano 4 punti di vantaggio sui cugini del Milan e 7 sul Napoli dell’ex Spalletti. Complicato intervenire perciò a gennaio sull’attuale rosa del tecnico piacentino che ha dimostrato di essere la più completa e ricca del campionato.

L’Ad area sport Marotta lo ha ribadito a più riprese: difficilmente ci saranno operazioni nel mercato invernale, con la dirigenza di Viale della Liberazione attenta comunque a fruttare le possibili occasioni che potrebbero presentarsi nelle prossime settimane. Una di queste è stata colta al balzo dall’Inter che ha praticamente chiuso l’ingaggio di Onana tra i pali, con la firma prevista tra gennaio e febbraio del portiere camerunense in scadenza con l’Ajax e che sbarcherà a Milano la prossima estate. 

Inter, nuovo assalto a Nandez: gli obiettivi tra gennaio e giugno

Nandez

Per gennaio invece Marotta e Ausilio – che hanno rimesso in sicurezza il bilancio del club di Zhang – potrebbero riprovare l’assalto a Nahitan Nandez, sfruttando la smobilitazione in seno al Cagliari. Tutto dipenderà però da una possibile uscita a centrocampo (Vecino?) e dalle pretese del patron sardo Giulini che continua a valutare almeno 20 milioni di euro il nazionale uruguaiano. I nerazzurri proverebbero nuovamente a mettere sul piatto un prestito con diritto di riscatto e consegnare così un jolly prezioso a centrocampo ad Inzaghi, vista la duttilità di Nandez che piace molto peraltro al mister ex Lazio. Sulla corsia mancina l’ex Roma Digne e Fares possono rappresentare due opportunità alla casella di vice Perisic, anche se per il momento gli uomini mercato di Viale della Liberazione non hanno mosso passi concreti.

La pista che porta invece a Kostic dell’Eintracht Francoforte è più un’idea fattibile per giugno, soprattutto se non dovesse continuare il matrimonio con il nazionale croato, in scadenza di contratto a fine stagione. Tutto rimandato sempre alla prossima estate per il colpo in attacco, con la linea dirigenziale che resta chiara: profilo italiano, giovane e di prospettiva. Scamacca, Raspadori e Lucca i tre indiziati al momento in questo scenario, senza dimenticare in casa Sassuolo anche il nome di Frattesi per la mediana. L’ex Monza ricorda per caratteristiche Barella e insieme a Ricci e Maggiore è seguito da tempo con attenzione da Ausilio. Senza dimenticare la situazione di Insigne che potrebbe liberarsi a parametro zero in caso di fumata nera sul rinnovo con il Napoli. Un occhio alle occasioni di gennaio, tracciando il percorso per giugno: l’Inter lavora a 360 gradi sul mercato, il periodo difficile sembra ormai alle spalle dopo un’estate tormentata.