Connettiti con noi

Hanno Detto

Bergomi: «Osimhen è il Lukaku del Napoli. Koulibaly-Lautaro, che duello!»

Pubblicato

su

Beppe Bergomi ha parlato sulle pagine de Il Mattino della sfida di domenica sera tra Inter e Napoli: le sue dichiarazioni

Beppe Bergomi ha parlato sulle pagine de Il Mattino della sfida di domenica sera tra Inter e Napoli. Le sue parole.

INTER NAPOLI – «Si parte da due punti di vista molto diversi: l’Inter se vuole rientrare in corsa per la lotta scudetto deve vincere e sperare. I nerazzurri hanno tutto per stare con Milan e Napoli lì su. Ma se non vinci gli scontri diretti è dura. L’Inter è squadra diversa dall’anno scorso, ma ugualmente forte».

OSIMHEN – «È uno che ti permette di giocare con la difesa anche più bassa, perché poi lo lanci e via. Come faceva l’Inter lo scorso anno con Lukaku. È vero che nelle gare in cui si è alzato un po’ il livello sia andato più in difficoltà, e penso alle sfide con Juventus e Roma, ma nell’Inter domenica mancherà De Virj che comanda la linea»».

LAUTARO – «È in un momento di difficoltà, ma ci vuole poco per sbloccarsi: ha talento, è rapido. Koulibaly? Che bel duello. L’impatto fisico di Kalidou è determinante. Quest’anno lo vedo concentrato come non accadeva da tempo. È uno che per forza fisica, per come sta in campo e come legge le situazioni, sposta gli equilibri».

ANGUISSA E BARELLA – «Anguissa ha sorpreso tutti per personalità e per come sta in campo. Barella è il leader emotivo dell’Inter: accelera palla al piede ed è un agonista. Non ha paura di niente. Sarà un bel duello».