Connettiti con noi

News

Inter, passivo alto ma sempre più sponsor. La situazione

Pubblicato

su

Inter, il passivo resta alto ma arrivano buone notizie dagli sponsor. C’è stata una crescita di 20 milioni rispetto allo scorso anno

«Non sono bastate una prima sforbiciata agli stipendi, il ritorno del pubblico, un aumento significativo delle sponsorizzazioni e soprattutto le cessioni di Hakimi e Lukaku (per complessivi 175 milioni più 12 di bonus; 100 di plusvalenza) per dimezzare il passivo dell’Inter». Apre così il ‘Corriere dello Sport’ sulla situazione Inter.

«Dipenderà dalle operazioni di mercato che si dovranno finalizzare in uscita entro settembre. Su tutte l’accordo per l’incentivo all’esodo di Alexis Sanchez, in quanto la cifra ricadrà sul bilancio chiuso il 30 giugno scorso»

Nonostante questo, ci sono però dati incoraggianti dati dagli sponsor (Socios, Lenovo e Digital Bits su tutti) con il valore che è aumentato di circa venti milioni.

«Un ulteriore salto in avanti ci sarà anche nel 2022-23. Soprattutto se sarà trovata un’intesa con Nike che paga 12 milioni a stagione come sponsor tecnico. L’Inter ne chiede tre volte tanti compresi i bonus (attuale contratto in scadenza nel 2024), ma non chiuderà il prolungamento almeno per il doppio. Confermata per un altro anno, anche se leggermente ribassata, la sponsorizzazione di Suning alla Pinetina e sul davanti della maglia da allenamento; nuovo è l’accordo con Konami da 45 milioni in 6 anni: darà il nome al centro Facchetti e comparirà sul retro del training kit»

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano