Connettiti con noi

Focus

Il 2021 di Lautaro: da spalla di Lukaku a leader nerazzurro, con due trofei in bacheca

Pubblicato

su

Per Lautaro Martinez il 2021 è stato un anno da incorniciare, in cui ha conquistato anche il ruolo di leader nell’Inter

Si chiude il 2021 anche per Lautaro Martinez, con il Toro che ha tutte le intenzioni di vivere un nuovo ancor più da protagonista di quello appena trascorso. L’attaccante dell’Inter più guardare a questa annata appena conclusa con grandissima gioia e soddisfazione, la migliore per lui dal punto di vista personale e non solo. Lauti è stato uno dei trascinatori della squadra di Antonio Conte che è riuscita a conquistare lo scudetto dopo anni di rincorse e delusioni, mettendo fine al dominio della Juventus. Il Toro è stato il perfetto “partner in crime” di Lukaku, chiudendo a maggio al terzo posto mondiale degli Under 23 con più gol e assist (15 e 8) alle spalle solo di altri due fenomeni quali Mbappé Haaland. Con l’addio del compagno belga, partito direzione Chelsea, in tanti si chiedevano se Lautaro fosse stato in grado di reggere da solo l’attacco dell’Inter diventando a pieno regime leader in campo e fuori. E l’argentino non ha deluso, passando dal ruolo di spalla a quello di Re senza alcuna difficoltà. Ben 11 gol e 2 assist da fine agosto a fine anno. Bottino da top player per il Dies nerazzurro. L’unica pecca del Toro riguarda la Champions League, dove non riesce più a sbloccarsi con l’ultimo gol segnato addirittura nel 2019. Tra i propositi del nuovo anno, quindi, va per forza di cose inserita la marcatura europea.

IL SUCCESSO IN COPA AMERICA – Ma il 2021 di Lautaro è stato da incorniciare anche oltre i confini europei. In estate l’attaccante è stato anche il puntero di riferimento dell’Argentina che è riuscita a trionfare in Copa America dopo anni di delusioni. Insieme a Messi&co., il Toro ha alzato al cielo il trofeo più importante del Sudamerica chiudendo la competizione con 3 gol all’attivo. E anche grazie a questo successo, il 10 dell’Inter è stato inserito dall’IFFHS, la Federazione internazionale di storia e statistica del calcio, nella Top 11 annuale del Sudamerica. Il 2021 è stato un anno da ricordare per Lautaro anche dal punto di vista della vita privata. Lo scorso febbraio è infatti diventato papà della piccola Nina, avuta dall’unione con la compagna Agustina. Grandi gioie e in campo e fuori per il Toro, con un 2022 che si stagli dinanzi a lui con l’anno della definitiva consacrazione a livello mondiale.

PAGELLONE 2021 LAUTARO: VOTO 9