Connettiti con noi

Focus

Dzeko spazza via Lukaku: così il sostituto low cost si è preso l’Inter

Pubblicato

su

L’impatto devastante di Dzeko nel mondo Inter ha permesso al bosniaco di cancellare in fretta l’ombra di Lukaku

Approdato a Milano in un agosto torrido e ma che per l’Inter sembrava diventato gelido, Dzeko si è preso in fretta e furia un posto nel cuore dei tifosi meneghini. Arrivare in nerazzurro dopo anni di corti e con la pesante eredità di Lukaku da raccogliere poteva farlo solo un campione con gli attributi, così l’ex centravanti della Roma non ha avuto alcun timore e con sapienza, reti e professionalità ha spazzato via i dubbi in fretta e furia.

GIOCO – Il calcio scintillante proposto dall’Inter di Inzaghi passa proprio dai piedi del bosniaco. Certo, la lucidità non è quella di una volta e si inizia ad intravedere, ma il cigno di Sarajevo è un regista offensivo di quelli che da anni mancava al club nerazzurro. Prima Icardi e poi Lukaku, due centravanti forti e diversi, prima di passare all’evoluzione definitiva. Così dalla qualità di Dzeko passano tante tracce del gioco dell’Inter, oltre alle 8 reti messe a segno in campionato. In fondo Dzeko è stato uno dei primi nomi fatti da Inzaghi alla società, ancora prima del rumoroso addio del belga. Un motivo, e anche più, ci saranno per forza. E mentre l’Inter pensa ad un sostituto per il futuro, Dzeko ha dato conferma di essere il centravanti più affidabile per Inzaghi in un momento in cui le casse societarie danno spazio più all’inventiva che non a sogni d’oro.