Connettiti con noi

Calciomercato

Affare Dybala, la posizione della Juve: stretta di mano di tra le parti ma…

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

L’entourage del giocatore e la società bianconera si sarebbero accordati da tempo con un accordo verbale, ma la situazione potrebbe essere cambiata

Intrigo Dybala. Le ore immediatamente successive al trionfo nerazzurro in Supercoppa hanno scoperchiato un possibile terremoto di mercato che vedrebbe l’argentino non rinnovare il suo accordo con la Juve, restando libero di accordarsi, a parametro zero, con chiunque. L’Inter ovviamente è alla finestra, con l’ad Marotta pronto ad affondare il colpo giocando di strategia. Ma anche economicamente, accontenado le richieste del giocatore. La Juve sembra apparentemente tranquilla, forte di accordi verbali e strette di mano datate ottobre 2021. Ma la situazione è in continua evoluzione.

Il ritorno dell’agente di Paulo in Italia è previsto tra fine gennaio e inizio febbraio. Non esiste ancora una data per l’incontro con la Juventus. Nell’ultimo appuntamento pre natalizio la dirigenza bianconera ha chiesto a Jorge Antun di posticipare la firma, inizialmente prevista per gennaio, a mercato chiuso, e il procuratore argentino non ha avuto difficoltà ad accontentarli. Anche perché il famoso accordo da 8+2 fino al 2026 è già considerato fatto da tempo. Per l’entourage della Joya la parola data e la stretta di mano con Arrivabene contano come un pezzo di carta. Per lo stesso motivo Dybala finora non ha mai trattato con altri club. La Juventus gli ha chiesto di non farlo, dando per sicuro il rinnovo, e Paulo è rimasto fedele all’accordo verbale. Anche se teoricamente dal primo gennaio è libero di trattare con chi vuole“, scrive La Gazzetta dello Sport.

Logico che le voci recenti sul cambio di rotta della Juventus, che avrebbe deciso di ridiscutere il contratto proponendo la riduzione dell’ingaggio (forse addirittura sotto i 7,3 milioni di euro netti all’anno, bonus compresi, che guadagna attualmente) e della durata (da 4 anni e mezzo a 2 e mezzo) lo abbiano sorpreso. La posizione del giocatore però è limpida. Il club non ha mai comunicato al procuratore un ripensamento e Dybala è pronto a firmare alle condizioni stabilite. L’argentino aspetterà fino a febbraio, come da accordi, se poi la Juventus manifesterà dei dubbi e chiederà di rinegoziare tutto allora anche lui farà le sue valutazioni. Ascolterà un’eventuale nuova offerta bianconera e poi magari comincerà a guardarsi intorno, anche perché i pretendenti per prenderlo a zero non mancano”, conclude la Rosea.

Advertisement

Facebook

News

Advertisement