Connettiti con noi

Hanno Detto

Bonucci: «Continuerò in Nazionale. Mancini non si discute»

Pubblicato

su

Conferenza stampa Bonucci: le parole del difensore della Juve e dell’Italia alla vigilia del match contro la Turchia

Alla vigilia di Turchia ItaliaLeonardo Bonucci ha rilasciato queste dichiarazioni.

PAROLE – «Non so quello che farà Giorgio, quello che succederà. Da parte mia c’è la voglia di continuare per essere da esempio e da guida per i tanti giovani che sono qua. Le 48 ore dopo l’eliminazione sono state veramente dure, un gruppo che ha fatto dell’entusiasmo la sua forza si è ritrovato a bocca chiusa e in silenzio nelle situazioni di unione e di gruppo, dal pranzo agli spogliatoi. Abbiamo cercato di sdrammatizzare, dicendo loro che sono giovani e hanno davanti tanti Mondiali da giocare. Dovevano pensare a noi che era l’ultima opportunità per giocare il Mondiale. Poi ha parlato il mister, ha messo un punto sul passato perché il futuro è adesso, bisogna partire per ricostruire quello che abbiamo ottenuto. Le basi ci sono».

SPOGLIATOIO PALERMO – «È stato un grosso errore da parte nostra. La prossima volta faremo più attenzione a questi piccoli particolari che fanno la differenza. Chiederemo più attrezzature per pulire, faremo molta più attenzione e chiediamo scusa».

PERMANENZA MANCINI – «Ciò che ci ha dato il mister in questi tre anni è qualcosa di unico. Si è creata una empatia che raramente si vede dentro Coverciano: per noi continuare col mister è solo la logica conseguenza. Le sue idee, il suo valore umano non si discutono. Poi in una partita secca il risultato può cambiare le visioni, ma chi vive tutti i giorni ha solo voglia di proseguire questo percorso».

Copyright 2021 © riproduzione riservata Inter News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 49 del 07/09/2021- Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - P.I.11028660014 - Editore e proprietario: Sport Review s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso all' FC Internazionale Milano I marchi Inter sono di esclusiva proprietà di FC Internazionale Milano